EFFETTI COLLATERALI > GALILEO E LA VIGNA DELLE VENERI
   
La Storia...

 

Su un progetto del CDSE (Il Centro di documentazione storica di Vaiano) e dei Laboratori del Tempo prolungato della Scuola Media, fu progettato uno spettacolo/animazione da farsi nel vecchio borgo di Sofignano, ispirato a fatti realmente accaduti nel diciassettesimo secolo, prima di tutti il soggiorno di Galileo Galilei nella Valle del Bisenzio. Lo spettacolo/animazione avrebbe visto protagonisti un attore professionista nel ruolo di Galileo, una decina dei ragazzi del "gruppo" e la Vania come interpreti degli altri personaggi. Nei mesi di giugno e luglio il Comune di Vaiano mise a disposizione uno spazio dotato di una grande sala per le prove ed altre stanze più piccole da usare parallelamente alle prove fatte all'aperto, nei luoghi dello spettacolo. E' nato così Galileo e la Vigna delle Veneri, intervento teatrale che ha debuttato nel giugno 2003 diviso in tre puntate: due al frantoio Valle del Bisenzio ed una nella piazzetta de Le Fornaci. I ragazzi si sono trovati per la prima volta a recitare per strada, in mezzo alla gente, con la difficoltà di un intreccio complesso, di un testo ricco di riferimenti storici precisi, di interpretare personaggi del diciassettesimo secolo che si muovono con naturalezza fra la gente di oggi. I ragazzi indossavano i bellissimi costumi seicenteschi cuciti appositamente dalle nonne della Sartoria di Vaiano e recitavano in mezzo alla gente, senza rivolgere parola a nessuno, come se il pubblico spiasse di nascosto, come per magia, qualcosa che era accaduto quattro secoli prima. Lo spettacolo ha riscosso un grande successo ed ha avuto una notevole affluenza di pubblico.

 
© GORILLALBINO 2005